News gravitazionali #5 – Le novità dall’universo social

23 Agosto 2019 |

Mark Zuckerberg impegnato su diversi fronti, eccetto su quello occupato da Twitter, un rivale sempre meno temibile.

Mentre viene alla luce una nuova piattaforma pensata esclusivamente per far interagire e conversare gli utenti – Dibbler, attualmente non disponibile negli store italiani – andiamo a vedere come di consueto quali novità sono atterrate sulla Terra dal sempre più immenso universo social.

Facebook

Partiamo ovviamente con il più grande di tutti che, tuttavia, da quando è successo lo scandalo di Cambridge Analytica sta perdendo sempre più utenti, in particolari quelli giovani. Dati alla mano, nell’ultimo anno negli Stati Uniti d’America un utente su quattro tra i 18 e 29 anni ha cancellato dal proprio smartphone l’app di Facebook come per dire “basta, mi hai rotto e col cavolo che ti tengo qui a rubarmi altri dati”. Cancellare l’applicazione non vuol dire eliminarsi dal social network, tuttavia è un segnale di come tanti giovani non si fidano più di Mark e preferiscono altre piattaforme (magari sempre di proprietà di Mark…)

Instagram

Ma Zuckerberg probabilmente non si preoccupa più di tanto visto che, se andrà in porta questa novità, le sue tasche si gonfieranno sempre più di danaro: un’app indipendente collegata ad Instagram e finalizzata solo all’acquisto di prodotti.  Fashion blogger vere o sedicenti non vedono già l’ora di averla tra le mani, i capi di Ebay e Amazon forse un po’ di meno…

instagram shopping

Snapchat

Tuttavia, un campanellino d’allarme, forse – ma probabilmente no – è suonato nei quartieri generali di Menlo Park quando Snapchat ha introdotto Bounce, la sua versione di Boomerang, quasi totalmente identica e con un nome che ricorderà a molti di voi un gioco presente su diversi telefonini Nokia e non solo.

Twitter

Ma parliamo anche di lui. Ebbene sì, ogni tanto alla nostre torre di controllo arrivano anche degli avvistamenti di un Twitter impegnato nell’aggiornarsi, lasciandoci però sempre un po’ perplessi. Invece che puntare al differenziarsi da Facebook & co., continua ad avvicinarcisi: dopo aver aumentato il numero di caratteri dei tweet – perdendo il suo principale elemento distintivo – sembra che ora permetterà di vedere quando un utente è online e di vedere subito, esattamente come con il social di Mark, i botta e risposta sotto i cinguettii.

Ah, diversi utenti – eroi – si sono già mostrati contrari a ciò…

twitter novità

 

Cosa ne pensate di queste novità? Fatecelo sapere qui!

Al prossimo aggiornamento e buon weekend! �